Studio Tecnico Di Gregorio Roberto


Vai ai contenuti

sul terremoto

cosa possiamo fare


A seguito dell'ultimo terremoto a L'Aquila alcuni committenti, vecchi e nuovi, mi hanno chiesto se devono ritenere la propria casa sicura...

Le case nuove, costruite con criteri antisismici (a Nerola dal 1984 con rischio di seconda categoria), sono da considerarsi senz'altro sicure fino ad eventi sismici rientranti in tale categoria. Per capirci, la prima categoria, in cui rientrano alcuni comuni del reatino, è più a rischio della nostra, la terza, per esempio la gran parte dei paesi in provincia di Viterbo, meno.

L'affermazione sulle case da ritenersi sicure vale, in linea di massima, per l'esperienza diretta avuta sulla esecuzione dei lavori, con il rispetto della normativa e dei progetti depositati al Genio Civile della Regione Lazio, ma anche per la bontà dei materiali utilizzati.

Con l'occasione però vorrei invitare tutti, non solo nei periodi di forte paura, ad impegnarsi sempre al massimo per costruire o ristrutturare
in regola, a collaborare veramente e pienamente tra i vari soggetti interessati (committente, impresa, direttore lavori).

A volte i direttori lavori vengono visti più come dei rompiscatole piuttosto che come tecnici responsabili (anche per legge!), comunque in grado di contribuire a realizzare i lavori secondo le norme. Questo non dovrebbe mai accadere ed è proprio il committente (il padrone di casa), che può fare moltissimo per i suoi stessi interessi.



Esempio di possibili effetti del terremoto sui fabbricati in muratura ordinaria.


------------------------

Studio Tecnico perito edile Di Gregorio Roberto - Via Salaria Vecchia 129 (Frazione Acquaviva ex 65) 00017 Nerola (Roma) P.I. 00204531008

Home Page | cosa possiamo fare | novità - cultura | storie e storia | dove siamo - immagini | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu